Nameless Land: Alfieri di Ferro

“Quand’è il mondo a volerti morto e chi ti sta intorno fissa il calare dei tuoi giorni, puoi solo sperare di vivere abbastanza a lungo per veder perire tutti loro.”

Nelle lande del Continente Sud, dove i segreti si nascondono agli occhi dei cercatori e le storie indecifrabili vengono portate alla luce con frequenza sempre minore, solo un uomo è stato in grado di andare più a fondo, di scavare una buca abbastanza profonda da seppellirlo ma dalla quale è riuscito a riemergere… Quest’uomo è una leggenda, Danctes Virbearis.
Ciò che Alfieri di Ferro racchiude è la sua storia, o per meglio dire un frammento di essa, una scheggia che non potrà far altro che ficcarsi nel cervello di chi è in grado di affrontare la verità.

Ciò che vi attende è il principio della risposta alla domanda che ciascun sopravvissuto si pone ogni volta che apre gli occhi a questo mondo… Perché?
Volete scoprirlo? Non vi resta che accompagnare Danctes in questo suo viaggio. Lui vi attende… Il sud vi attende.

Questa mini-espansione, quarta uscita del GdR di Nameless Land, porterà i sopravvissuti faccia a faccia con alcune delle insidie più mortali del Continente Sud, in un compendio di distruzione che porta il marchio delle temibili biomacchine.
Chi vi scorterà attraverso questo viaggio è la leggenda del sud, Danctes Virbearis, un uomo in bilico fra la salvezza e la perdizione, un sopravvissuto il quale destino è incerto più di quello di chiunque altro. Condannato e al contempo salvato dal contatto con uno squarcio, ora la sua mente viaggia attraverso il tempo e lo spazio, in un labirinto di storie da decifrare e visioni da mettere a tacere.
Ed è proprio tramite queste visioni che il Nuovo Mondo ha voluto spingere l’anima di questo povero diavolo al margine della follia, portandolo al principio di un insieme di eventi in grado forse di prevenire (o accelerare… ma questo dipenderà da lui) la distruzione definitiva del globo intero.

 

Alfieri di Ferro è dunque il primo di una raccolta di diari delle leggende del Nuovo Mondo, che assieme andranno a ricomporre il puzzle degli eventi antecedenti al Grande Disastro.
E’ per noi un grande traguardo quello di poter quindi dare vita a una serie di racconti cronologici che non solo raccoglieranno storie avvincenti e dai risvolti tipici di questo scenario, ma arricchiranno ancor di più l’ambientazione del mondo di Nameless Land: grazie alle conoscenze del buon vecchio Moctezuma infatti, Alfieri di Ferro (e gli altri volumi che col tempo arricchiranno questa raccolta) raggruppa un insieme di luoghi, personaggi e storie del Continente Sud, assieme a nuovi equipaggiamenti, nuove mutazioni e impianti, un bestiario fra i più mortali trattati fino ad ora, una nuova maestria (il Riesumatore) e così via.

Questo manuale in formato A5 di circa 90 pagine in copertina cartonata (che fappiùffigo) vi attende al Play di Modena l’11 e il 12 aprile, assieme a tutti gli altri prodotti di Nameless Land, come sempre con i nostri bundle a sconto.

Siete pronti ad affrontare la verità?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

1 × tre =

css.php