Nameless Land: L’Ordine dei Corrotti

Ben ritrovati viandati, sciatti sopravvissuti e meschini calcatori delle lande.
Da qualche mese a questa parte abbiamo volutamente lasciato nel silenzio questo sito: nessuna notizia fino ad ora, fino all’annuncio del nuovo progetto marcato Eleven Aces e ormai pronto a debuttare al Lucca Comics & Games 2016. Parliamo naturalmente di Nameless Land: L’Ordine dei Corrotti, l’espansione che vi trascinerà nelle lande estremamente contaminate e malate del Continente Est. I più temprati di voi ci hanno da sempre chiesto di approfondire cosa si celi in questa fetta di mondo posseduta maggiormente dal lato mutageno del post-apocalisse. Ovvio, noi vi diamo radiazioni, grottesche malformazioni, razziatori sanguinari e voi cosa volete? Ancor più schifo… mi sembra ovvio!
Ebbene, volevamo essere veramente pronti per esaudire una tanto esigente richiesta e a distanza di tre anni dall’uscita del manuale base, ecco quì la risposta a tutta la vostra brama di putridume e corruzione. Dunque basta sprecare parole, poiché questo post vuole conficcare una lama (arrugginita ovviamente) dritta in mezzo a queste pagine e sviscerarne i segreti. Cosa contiene allora Nameless Land: L’Ordine dei Corrotti?

Le Terre di Tiamat e il regno del Serpente
Un condimento essenziale e direi quasi obbligatorio nelle nostre espansioni è come sempre una salda ambientazione. Le Terre di Tiamat accolgono la storia e lo scenario evolutivo del personaggio di Zmyeya, l’ex agente del #R.O.O.T. che dopo il Grande Disastro si ribellò contro i suoi vecchi compagni con la furia di un esercito mutante. Quì incontrerete le lande più malevole e mortali finora mai affrontate: insediamenti di epuratori, frammenti di Terre Indipendenti, deserti sferzati da tempeste radioattive, eserciti di mutanti sostenuti dalla Prima Capitale Istochnik e naturalmente la culla del regno di Zmyeya… L’Abisso. Scendete dunque fra le spirali di questo reame dal gusto d’un inferno dantesco, abitato non da anime dannate ma da stirpi di mutanti talmente rivoltanti e distruttivi che a fatica mostrano ancora i segni d’appartenenza alla razza umana.
Ma se siete affamati di risposte è quì che le troverete, intraprendendo un cammino che nessuno è mai riuscito a compiere, a fianco di una legione di mutanti che farebbe impallidire i demoni di qualsiasi inferno noto all’aldilà. È laggiù che troverete Zmyeya ed è laggiù che nascono i Samood, i giganti causa primaria della miseria delle Terre di Tiamat. Non serve scendere per assaggiare l’infero, perché quando questi colossi vi raggiungeranno sarà come vederlo camminare sulla terra. Ed è a quel punto che le porte di Faro Siberia si apriranno, vomitando all’esterno i guerrieri delle Cinque Casate forti della luce del sommo faro, al di sotto del quale si espande tuttavia un passato così oscuro che rischia di inghiottire parte di ciò che pensate di sapere del Nuovo Mondo.

Mutazioni, Mutanti e Mutamenti!
Sappiamo che le storie di queste lande non basteranno mai a placare la vostra fame di corruzione e naturalmente abbiamo trovato il modo di farvene ingozzare fino a scoppiare… E anche in quel caso vi toccherà tenere la bocca spalancata. L’avete voluto voi! In questa espansione ci siamo lasciati trascinare da una piaga tanto potente come quella delle mutazioni, lasciandola a briglia sciolta per vedere fin dove si sarebbe espansa. Cominciamo dunque con un antipasto di 16 nuove mutazioni (quattro delle quali facenti parte di una branca del tutto nuova) con le loro relative evoluzioni, per poi passare ai Ferromuta, ovvero gli impianti intrisi di forza mutagena, affinchè persino i più “meccanici” fra voi potranno vedere i propri gioielli metallici prendere vita nel vero senso del termine. Come seconda portata principale vi presenteremo le Protoarmi, ovvero la fusione di mutazioni e armi. In pratica, TUTTO l’arsenale di Nameless Land potrà ora mutare ed evolversi in più di venti maniere diverse, andando così a creare un’armeria parallela fatta sempre di piombo e lame ma con l’aggiunta di artigli, tentacoli, proboscidi e un’altra infinità di appendici purulente dai molteplici utilizzi. Vi introdurremo infine il potere della Carica Mutagena, ovvero una forza grazie alla quale potrete sviluppare ulteriori mutazioni e controllare creature mutagene di ogni sorta. Vi immaginate di poter tenere un energumeno al guinzaglio? Beh, è così! Un’ampia fetta del capitolo tecnico è infatti dedicata all’addestramento di compagni animali e mutanti, con cinque diversi tipi di addestramento, le regole per cavalcarli, combattere al loro fianco, nutrirli e così via… E visto che non ci bastava, abbiamo trovato il modo di estendere tali possibilità a creature ben più pericolose di un cane rabbioso. Sono stati introdotti persino i Credi, che in questa espansione si tradurranno nella fede dei mutanti e in quella degli epuratori.

… E anche la storia muta
Abbiamo dunque l’ambientazione e tutto ciò che serve per creare campagne all’insegna del più puro e malsano mutamento. Cos’altro potremmo metterci? Uno sguardo al futuro… Come sapete la storia di Nameless è destinata ad evolversi, proprio come un mondo tanto instabile richiede. Questa sarà dunque la prima delle nostre espansioni a gettare le basi per un prossimo cambiamento in questa realtà post-apocalittica. Verranno dunque introdotti nuovi personaggi e storie in grado di ribaltare le sorti dell’intero globo per l’ennesima volta.

Tutto qui?
Ovviamente no! Non abbiamo certo trascurato tutti gli altri aspetti di contorno, trovando lo spazio necessario per darvi tutte le novità alle quali siete ormai abituati (dannato me!). Un nuovo arsenale, nuove maestrie, ben due nuove razze, un bestiario di più di cinquanta profili e… beh, parecchie altre cose. Insomma, un’espansione che più di ogni altra è la traduzione del nostro sanguinario impegno. Dunque, da non perdere!

Ci vediamo a Lucca Comics & Games. Nel frattempo seguiteci sulla nostra pagina Facebook e sull’omonimo gruppo per rimanere aggiornati su tutte le piccole novità che precederanno l’uscita di Nameless Land: L’Ordine dei Corrotti.

Cover: Biagio D’Alessandro
Artwork: Vincenzo Pratticò
AssaltoMutante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

otto + 5 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.

css.php